“Allontanarsi dalla Linea Gialla” ma è meglio allontanarsi da questa commedia

Dal 24 luglio all’11 agosto (esclusi 28 luglio e 4 agosto) si tiene lo spettacolo “Allontanarsi dalla linea gialla!” presso il Cortile Ovest dell’Arsenale, parte del programma’ Teatro nei Cortili’.
Abbiamo visto ieri sera, 29 luglio 2019, questa commedia scritta da Francesca Mignemi, e diretta dal regista Alberto Bronzato. Leggiamo in internet che l’autrice è nata a Treviso nel ’91, si è laureata in Arti Visive e Teatro all’Università IUAV di Venezia, ed è da poco neodiplomata (2018) in drammaturgia presso la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

 

La compagnia che l’ha messa in scena è l’Estravagario Teatro, una compagine di superlativi interpreti, grandi attori che meriterebbero qualcosa di meglio e che, grazie alla loro maestria recitativa e ai bei costumi, hanno salvato questo imbarazzante spettacolo. L’inutile turpiloquio (come è noto chi usa parolacce non ha nulla da dire) è apparso in più punti fuori luogo e la caricatura di un migrante ‘in fuga dalla guerra e dalla povertà’ che si è esibito in una pisciata sul palco, deve aver scandalizzato più d’uno, visti anche i bambini presenti, ma capiamo che il fine della giovane autrice doveva essere proprio quello d’imbarazzare dei piccoli borghesi, qual è lo scrivente. Quello è stato il clou della serata, con il pur bravo Giuseppe Pasinato, che interpretava l’extracomunitario, che ha ci offerto una pisciata di spalle, preceduta dal macchinoso sbarellamento dell’arnese e poi da spruzzi d’acqua che, vogliamo sperare, provenissero da una sacca d’acqua che egli teneva celata sotto alla maglia.

Chiaramente la signorina Mignemi vorrebbe “portare avanti un certo discorso” anche se non abbiamo ben capito quale e, temiamo, non la sappia neppure lei.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.