La distruzione della Biblioteca dell’Istituto Ricci di Macao

L’inondazione causata dal passaggio del tifone Hato, il 27 agosto scorso, sulla ex colonia portoghese di Macao, oltre che a provocare ingenti danni e morti, ha provocato anche la distruzione della biblioteca gesuitica del Istituto Matteo Ricci.
Circa 25.000 fra libri e riviste sono stati sommersi dalle acque e perduti. Peter Stilwell, rettore dell’istituto, collegato alla Università Cattolica di Macao, stima che i danni alla biblioteca siano nell’ordine di 2 milioni di euro, inclusivi della perdita di 3000 libri.
Peter Stilwell ha aggiunto che “Quando ci siamo resi conto delle dimensioni del tifone era gia’ tardi per correre ai ripari.”

La biblioteca era intitolata a Tomás Pereira, S.J. (1645-1708) – un missionario a Pechino e amico del imperatore cinese Kang Xi (1662-1723) – di proprietà dell’Istituto Matteo Ricci, stavano imballati dal 12 giugno scorso in una delle cantine del nuovo campus della Universidade de São José, con l’idea di renderli parte della biblioteca di quell’istituto universitario.

I libri sono rimasti per tre giorni sommersi nell’acqua dolce mischiata a quella salmastra della foce del fiume delle Perle che scende da Canton. Il nuovo campus della Universidade de São José, che ha aperto i cancelli quest’anno per la prima volta, si trova sulla Ilha Verde, una delle zone più colpite dal tifone.

Secondo l’osservatorio meteorologico di Macao, il livello del mare era salito di 5 metri quando l’occhio del tifone era passato sulla città, cogliendo impreparati gli addetti alla protezione civile che dal 1968 non affrontavano una tempesta tanto forte.

Peter Stilwell aggiunge che: “La cantina dove stavano le casse è contigua alla biblioteca, ma solo ora ci siamo resi conto che quello è stato un grosso azzardo. L’unico punto che minimizza il nostro dolore è il fatto che non c’erano libri rarissimi nella collezione dell’Istituto Ricci, pur essendo importanti e preziosi. Attraverso donazioni e acquisizioni speriamo di poterli sostituire. Perlopiù si tratta di libri di teologia, di storia macanese e che trattano delle interazioni fra occidente e oriente.”

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.