Morgan Freeman all’Arena di Verona. Ma non tutto è andato come doveva…

Sabato 8 Settembre si è tenuto un grande spettacolo all’Arena di Verona, organizzato da Andrea Bocelli per fini benefici.

Non ho partecipato allo spettacolo in diretta, ma l’ho visto in televisione su RAI1.
Tutto è filato liscio fin quando Milly Carlucci non ha fatto salire sul palco Morgan Freeman, il quale, non sapendo cantare, alla fine ha recitato il celebre poema d’epoca vittoriana intitolato INVICTUS, scritto da William Ernest Henley (1849-1903). Nelson Mandela lo conosceva a memoria e fu parzialmente citato da Winston Churchill al Parlamento britannico in uno dei suoi più celebri discorsi, durante la battaglia d’Inghilterra, appare in Casablanca e in altri film e libri.
Ebbene, durante la recitazione di Morgan Freeman, nel suo inglese potente ed epico, la voce chioccia e incerta d’un interprete ha completamente coperto quella di Freeman. Incredibile! Il pathos è subito svanito nel nulla. Mi chiedo chi sia quel incompetente che ha deciso di fare questo? Non poteva semplicemente far correre dei sottotitoli sullo schermo? La gran parte degli spettatori capisce l’inglese e se abbisognava d’una traduzione in italiano poteva facilmente accedere a google. Forse quando arriva un grande cantante americano fanno la traduzione simultanea delle sue parole, mentre canta, coprendo le sue parole? Pure Freeman pareva piuttosto scocciato di questo.

Ecco qui il testo originale:

Out of the night that covers me,
Black as the pit from pole to pole,
I thank whatever gods may be
For my unconquerable soul.

In the fell clutch of circumstance
I have not winced nor cried aloud.
Under the bludgeonings of chance
My head is bloody, but unbowed.

Beyond this place of wrath and tears
Looms but the Horror of the shade,
And yet the menace of the years
Finds, and shall find me, unafraid.

It matters not how strait the gate,
How charged with punishments the scroll,
I am the master of my fate:
I am the captain of my soul.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.