In offerta!

Pensatori con la modernità

15,70 14,90

di Keith Preston

COD: 9788831229074 Categorie: ,

Descrizione

Numero di pagine: 160

Il sentimento prevalente fra gli intellettuali contemporanei è che la condizione umana non sia mai stata migliore, un po’ come nel Candide di Voltaire. La storia vien vista come una lunga sequenza di tirannie e di oppressioni, dalle quali ci stiamo gradualmente, ma inesorabilmente, affrancando. Le prove, comunemente addotte, di questa marcia trionfale verso l’età dell’oro includono l’aumento dei consumi, il miglioramento della salute e dell’aspettativa di vita, lo sviluppo tecnologico e, soprattutto, il trionfo della “democrazia” e dei “diritti umani”.

Tuttavia, fra il XIX e il XX secolo, una serie di pensatori dissidenti espressero un grande scetticismo nei confronti della civiltà moderna. L’idea comune che emerge dai loro scritti è quella che lamenta la perdita delle società tradizionali, e il pessimismo sul nuovo mondo, che la modernità ci sta offrendo. Il modello corrente di modernità è stato giudicato da pensatori diversi, quali Nietzsche, G.K. Chesterton e Alain De Benoist, come una degenerazione culturale e spirituale, che sminuisce, piuttosto che elevare la sacralità dell’uomo.
Questo lavoro di Keith Preston, che brilla per chiarezza e linearità, esamina le idee di questi pensatori eretici, concentrandosi sulla potenziale rilevanza delle loro intuizioni per l’era postmoderna.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pensatori con la modernità”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.